COLTURE PER ALIMENTI PER POLLAME


COLTURE PER ALIMENTI PER POLLAME

PROBIOTICI PER POLLAME
Le più recenti novità in materia di scienze dell’alimentazione animale indicano che l’uso costante dei probiotici è in grado di migliorare la salute e la resa degli animali allevati.

CSL ha condotto una rigorosa attività di selezione dei ceppi di batteri lattici da impiegare nelle specie avicole.

Lactobacillus acidophilus D2/CSL (CECT 4529)

I volatili allevati sono continuamente soggetti a disbatteriosi intestinali, il cui esito può essere una patologia conclamata (infiammazione acuta), oppure, nella situazione più frequente, una manifestazione sub-clinica, evidenziata dallo scarso rendimento (crescita, deposizione, ICA) e dalla scadente qualità della produzione (disuniformità di crescita, uova fragili, ecc.).

Queste condizioni dismicrobiche, oltre a ripercuotersi negativamente sulla funzionalità digestiva, sulla vitalità e sulla produttività degli animali, peggiorano la qualità dell’ambiente di allevamento (aumento di umidità, di ammoniaca e di germi patogeni di origine fecale) e riducono la sicurezza igienico-sanitaria delle carni e delle uova (aumento delle cariche microbiche patogene).

La ricostituzione dell’equilibrio microbico intestinale si ottiene per via naturale attraverso la somministrazione di batteri lattici autoctoni, cioè selezionati dall’intestino del pollo.

Identikit di Lactobacillus acidophilus D2/CSL (CECT 4529)

Lactobacillus acidophilus D2/CSL (CECT 4529), ceppo autorizzato nella UE per le galline ovaiole e i polli da carne, è un lattobacillo probiotico isolato dall'intestino del pollo. E' la soluzione naturale per prevenire la disbiosi intestinale, migliorando la salute e la produttività animale, in termini quantitativi e qualitativi (robustezza del guscio e viscosità dell’albume).

Una corposa mole di studi in vitro e in vivo, dimostra che Lactobacillus acidophilus D2/CSL è:
* l’alleato naturale dell’intestino del pollo: colonizza gli habitat gastro-intestinali e vive in simbiosi con il volatile, stimolando il sistema immune e l’impianto del microbiota autoctono nel pulcino;
* il leader delle fermentazioni utili: migliora le funzioni digestive fermentando i carboidrati e producendo acido lattico, che costituisce un’ulteriore fonte di energia recuperabile per l’ospite;
* l’antagonista naturale dei batteri putrefattivi, pro-infiammatori e patogeni (coliformi e clostridi, in particolare), in grado di prevenire la disbiosi intestinale, la diarrea e le sue conseguenze in allevamento;
* una risorsa indispensabile per l’allevamento moderno, ANTIBIOTIC-FREE!

Download PDF

 

!
Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie per analisi, contenuti personalizzati e annunci.